Case history

Strumentazione per indagini SonReb

Alcune considerazioni nell’utilizzo del metodo SonReb

Tra le metodologie di indagini indirette per la stima della resistenza a compressione in situ del calcestruzzo, quella denominata “SonReb” (Sonic and Rebound) ha trovato una notevole diffusione; essa però viene molto spesso utilizzata senza le dovute attenzioni, in quanto le misure ottenute possono portare a risultati fuorvianti se non opportunamente correlate a indagini dirette.

PDF (1.20 MB)
Collaudo Viadotto "Palazzetto"

Collaudo di un Viadotto a Portogruaro

Collaudo del Viadotto “Palazzetto” realizzato nell’ambito dei lavori per il completamento della nuova viabilità a seguito della variante di Portogruaro IV lotto S.S. 14 della Venezia Giulia.

PDF (4.30 MB)
Prova di carico statica su passerella ciclopedonale

Prova di carico statica su passerella ciclopedonale

Prova di carico su una passerella ciclopedonale di attraversamento dell’autostrada A27 nel comune di Casale sul Sile.

PDF (3.17 MB)
Prova dinamica Case su palo

Prove Case e prove di carico statiche su pali da fondazione

Prove di carico dinamiche Case e prove di carico statiche eseguite su pali da fondazione realizzati all’interno del cantiere per l’EXPO 2015 a Milano.

PDF (3.25 MB)
Prove di carico statiche su solai

Prove di carico statiche su solai

Prove di carico su solai eseguite all’interno degli edifici che compongono il complesso dell’Istituto “Costante Gris” di Mogliano Veneto.

PDF (806.85 KB)
prova con martello strumentato

Test di integrità con martello strumentato su pali da fondazione

Verifica dell’integrità dei pali da fondazione con martello strumentato presso il cantiere per la realizzazione della nuova conca di navigazione di Isola Serafini sul fiume Po mediante il metodo ecometrico e dell’ammettenza meccanica combinati.

PDF (3.09 MB)
Un diverso approccio al monitoraggio strutturale

Un diverso approccio al monitoraggio strutturale

Un diverso approccio al monitoraggio di edifici o opere che non permettono il posizionamento diretto di strumentazione per il loro pregio storico/artistico o per la complessità dello stato fessurativo o infine per le difficoltà di accedere direttamente all’opera. Tale approccio, combinando le potenzialità del laser scanner con quelle del rilievo topografico ad altissima precisione e della ripresa fotografica di dettaglio, permette la restituzione di un modello tridimensionale di cui è possibile valutare sia le variazioni geometriche che dello stato di conservazione dei materiali.

PDF (4.86 MB)